Leggi... Leggi.. Leggi.. Leggi.. Qui trovi i numeri pregressi Leggi... Leggi... Leggi.. Leggi... Leggi... Leggi... Leggi... Torna alla pagina principale... L'apocalisse di Jean Clair       di G.Dradi Leggi... Leggi... Leggi... Leggi... Leggi... Leggi... Leggi...
INTERVENTI
Un intervento di Giorgio Seveso
SOMMARIO
  RIFLESSIONI, POLEMICHE, PROPOSTE DI ARTE CONTEMPORANEA                                                                     
16 dicembre 2013 NON FA NOTIZIA La scomparsa di Giancarlo Cazzaniga, tenero poeta di immagini e colori commossi e commoventi È ormai nell'ordine delle cose che i giornali e gli altri organi di informazione non si occupino più della scomparsa di un pittore.  Prova lampante di quanto sia distorta oggi la percezione dell'arte nel tempo quotidiano della società. Code strepitose per vedere si e no, e solo da lontano, una teletta capolavoro; fiumi d'inchiostro e strepiti di massa per l'ennesima vendita-record a suon di milioni di dollari di questo o quell'inconsistente oggetto- opera-feticcio del contemporaneo, e poi…  E poi muore a Milano un pittore di ottantadue anni, dopo una vita di onesto, splendido lavoro di poesia figurativa, tra segni e immagini e colori commossi e commoventi, senza che nessuno scriva una riga che è una riga. Senza che nessuno si ricordi del trepido, intimo, malinconico splendore che ogni giorno Giancarlo Cazzaniga trovava nelle sue tele e nei suoi fogli colorati. Per tutti noi. Anche per quei direttori e redattori di giornali e riviste che oggi, in questo freddo dicembre un po' più triste e un po' più vuoto di sempre, l'hanno ignorato perché la morte di un pittore non fa notizia.
6     Numero
(in ordine di arrivo)
Questo numero è online da dicembre 2013  / Ultimo aggiornamento:  25 febbraio 2014
Critico d’arte e giornalista, vive e opera a Milano dal 1969. Per oltre vent’anni è stato critico de l’Unità. E’ nato a Sanremo nel 1944.
Giorgio Seveso
riContemporaneo.org
Una delle ultime istantanee di Cazzaniga
OPINIONI
(in ordine di arrivo)